100 voci – per salvare bellezza e restare umani

ideazione e conduzione Monica Morini Bernardino Bonzani

musica dal vivo Gaetano Nenna

con la partecipazione degli attori e narratori della Casa delle Storie

Il format delle 100 voci prevede una performance partecipata condotta da artiste e artisti che cresce e si arricchisce con il contributo del pubblico dove chi vuole può candidarsi e avere tre minuti di microfono aperto per salvare una parola, cercare bellezza e restare umani.

Accompagnate dalla musica dal vivo, le voci salvano canti, parole, memorie: “servabo”, dicevano gli antichi, salverò ma anche terrò fede, sarò utile.

Un rito aperto, festoso, necessario per salvare senso e scintille di memoria cercando e riconoscendo chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio, come scriveva Italo Calvino.

Un rito che unisce e crea comunità pensanti.