La bottega aggiusta cuori

Laboratorio materico e di promozione alla lettura

con Franco Tanzi, Lucia Donadio

ideazione e ricerca Monica Morini e Annamaria Gozzi

Disponibile anche come progetto per le scuole

Tutti abbiamo piccoli strappi e ferite del cuore da ricucire. A volte qualcuno non ci ha capito, ci siamo sentiti invisibili, ci è venuta la malinconia, la gelosia, la tristezza, la rabbia.  E i cuori si ammaccano.

Le parole sono cerotti per l cuori feriti, sono filo buono che ricuce gli strappi.

 Le storie sono balsami d’amore, non guariscono ma curano.  

Quali parole sono cerotto o filo? Quali parole recuperiamo dai barattoli della nostra memoria.

Cercheremo parole e colori: 

parole leggere per farci sorridere

parole con le piume

parole che scaldano

parole per piangere forte

parole per diventare grandi

parole per saltare gli ostacoli

parole per riconoscere gli amici

parole formule contro le paure

parole di luce per la notte

parole sciroppo per guarire

parole d’amore per il primo batticuore

parole storte per giorni troppo dritti

colori per i giorni di pioggia

colori degli abbracci e delle parole della buona notte  

 Metodo:

  • Letture dai libri L’aggiustacuori e La fabbrica delle parole
  • Scelta delle parole da ritagliare prese dai giornali
  • Parole trascritte su pezzi di carta, anche di recupero, scelte dalle storie amate (fiabe, racconti, libri)

Le parole verranno infilate nei barattoli dell’ aggiustacuori e usate durante i laboratori e  incollate sui cuori per renderli oggetti magici e unici.

La bottega aggiusta cuori è  parte del progetto  “Il teatro dei libri

sostenuto dalla Regione Emilia Romagna con L.R. 37/94 promozione alla cultura